Predatori predati

News Valais – Le Nouvelliste Online.

Les anti-prédateurs sortent du bois

27 avril 2011 – GILLES BERREAU  –

ESPECES “MENAçANTES”Une association veut chasser de Suisse le loup, le lynx et l’ours.

class=”wpGallery mceItem” title=”gallery” href=”http://www.lenouvelliste.ch/multimedia/images/img_traitees/2011/04/233666_detail_popup.jpg” rel=”LightboxJürgen Rohmeder, secrétaire de l'ADP. [le nouvelliste/a]

Fondée il y a douze ans, l’Association de défense contre les grands prédateurs (ADP) passe la vitesse supérieure dans son combat contre le retour du loup en Suisse, en s’offrant un site internet en quatre langues.

Au menu, notamment: photos de bétail tué ou blessé par des prédateurs dans le Chablais et à Montana. Ainsi que des informations sur le loup, mais aussi l’ours et le lynx.

E’ stata addirittura creata un’associazione per appoggiare coloro che, in contrapposizione con gli ambientalisti sotengono la caccia o meglio lo sterminio dei (pochi) grandi predatori che fanno capolino nelle alte valli dal Vallese allo Chablais: il lupo, l’orso e la lince.

Questi animali sono colpevoli dell’uccisione (forse) di un certo numero di pecore. E’ una cosa che trovo abberrante forse perchè sono rimasta una “cittadina” e da sempre contraria alla caccia. Anzichè ricreare un ambiente favorevole a questi animali, ripristinando un equilibrio naturale li si vuol uccidere.

Non viviamo più in un ambiente dove è necessario uccidere l’animale per nutrirsi, nemmeno qui! La caccia da queste parti è ancora vista come un simbolo di mascolinità e di supremazia dell’uomo sull’animale, forse retaggio della cultura cattolica/montana ancestrale.

Dal di  fuori  questo paese è ritenuto  un paradiso della natura dove tutto è ben tenuto e conservato  e si pensa che ciò sia dovuto alla naturale propensione per l’ecologia degli abitanti, ma non è così! Dare dell’ “écolo! ad un vallesano è quasi un insulto!

I più giovani forse hanno una visione diversa, più che altro di indifferenza perchè  non sono  molto sensibilizzati sul tema della protezione della natura e della biodiversità, preferiscono sciare; nel futuro prossimo  le cose cambieranno ma forse il lupo, l’orso e la lince saranno scomparsi per sempre da queste valli…

Annunci

Pubblicato da

Rita

Consulente turistica italiana e travel designer. Dopo un'esperienza di quattro anni in Svizzera Romanda sono rientrata felicemente in Italia, vivo e lavoro tra Milano e il Lago Maggiore da sempre con la mia amica Giulia. Sono specializzata in turismo d'affari, turismo culturale e naturalistico. Turismo sostenibile ed esperienziale, marketing turistico. Ho scritto a quattro mani un manuale sul Bed and Breakfast e altri due sulla promozione e commercializzazione delle strutture ricettive extralberghiere e sulla gestione degli Afitti Brevi/Short Lets. Mi occupo anche di formazione per operatori in ambito turistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...