Crisi, la casa degli italiani in ”bed and breakfast low cost”

 Riporto l’articolo de l’Impronta dell’Aquila – del 19/03/2013

Crisi, la casa degli italiani in ”bed and breakfast low cost”

Sempre più famiglie, per lo più coppie di mezza età con figli o giovani coniugi, mettono a disposizione una stanza della loro abitazione per una sorta di bed and breakfast “low cost”. La permanenza media è di tre notti consecutive, almeno due o tre volte al mese, e la tariffa media è di 40 euro a notte, 45 se si include la prima colazione. Secondo i dati elaborati da Confabitare, l’associazione di proprietari immobiliari, gli ospiti sono persone di passaggio in città per ragioni di lavoro, per necessità o anche per turismo. L’incontro tra domanda e offerta avviene attraverso il passa parola, o con i tradizionali bigliettini lasciati in zone “strategiche”, centro storico, Fiera, zone industriali. Per quanto riguarda la diffusione del fenomeno delle camere “by night” in affitto, secondo Confabitare, Bologna è al top della classifica con un incremento del 30 per cento nel 2012 rispetto all’anno precedente. Tra le maggiori città seguono Padova con un aumento del 28 per cento , Palermo con il 26 per cento Venezia con il 25 per cento Roma con il 22 per cento , Firenze e Milano con il 21 per cento ; fanalino di coda è Napoli con il 13 per cento .

Da quello che si capisce è una pratica molto diffusa tra gli studenti ma attenzione, se si fornisce la colazione è di fatto un bed and breakfast, ma abusivo! Il Comune potrebbe fare dei controlli e applicare delle sanzioni.

Meglio sarebbe, ove possibile utilizzare la formula short let  che però non consente la somministrazione di alcun pasto, oppure l’attività di affittacamere non imprenditoriale, nelle regioni che lo consentono,

Annunci

Pubblicato da

Rita

Consulente turistica italiana e travel designer. Dopo un'esperienza di quattro anni in Svizzera Romanda sono rientrata felicemente in Italia, vivo e lavoro tra Milano e il Lago Maggiore da sempre con la mia amica Giulia. Sono specializzata in turismo d'affari, turismo culturale e naturalistico. Turismo sostenibile ed esperienziale, marketing turistico. Ho scritto a quattro mani un manuale sul Bed and Breakfast e altri due sulla promozione e commercializzazione delle strutture ricettive extralberghiere e sulla gestione degli Afitti Brevi/Short Lets. Mi occupo anche di formazione per operatori in ambito turistico.

2 pensieri riguardo “Crisi, la casa degli italiani in ”bed and breakfast low cost””

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...