B&B, CAV e affitti brevi in Lombardia: un groviglio da districare

Le intenzioni erano buone, con la nuova legge regionale sul turismgroviglioo si volevano semplificare le procedure, modernizzare  l’immagine e la sostanza della ricettività lombarda, anche alla luce dei cambiamenti socio-economici introdotti dalla sharing economy e   regolare di fatto gli affitti turistici brevi, fenomeno letteralmente esploso grazie al portale Airbnb.

L’iter è stato lunghissimo e sofferto,  dalla prima bozza del gennaio 2015, contenente interessanti novità,  si è giunti all’approvazione del provvedimento (LR n. 27 ) solo il 1 ottobre 2015. Con  parecchi  importanti cambiamenti e molte specificità da definire con successivi decreti attuativi.

Questi ultimi avrebbero dovuto essere pubblicati entro 120 giorni  ma hanno visto la luce a maggio 2016.

Possiamo solo immaginare  la confusione e  il  disorientamento degli operatori vecchi e nuovi  di fronte ai  segnali di cambiamento, alla disinformazione e i legittimi dubbi. Dai privati che desiderano gestire un B&B o un appartamento in locazione turistica agli enti locali  tenuti ad  informare, attivare le procedure ed effettuare i controlli.

Ad oggi ci rendiamo conto che è stato fatto un grande sforzo da parte del legislatore per ottenere una legge regionale sul turismo moderna ed efficace ma con molti punti ancora poco chiari e altri considerati da alcuni discriminanti e illegittimi.

Questo è accaduto perché  alcuni soggetti interessati direttamente o indirettamente sono intervenuti per difendere le loro posizioni corporative e ostacolare quelle dei loro “concorrenti” .

Certamente è difficile, anzi impossibile accontentare tutti,  ma in definitiva il provvedimento così com’è si presta a numerose contestazioni ed è, al momento, poco efficace ai fini dell’emersione del cosiddetto abusivismo.

Noi  consulenti poniamo il massimo sforzo per illustrare e spiegare il contenuto di questa legge al fine  di fornire un  aiuto pratico  a coloro che desiderano entrare nel mondo della ricettività non alberghiera, primariamente in Lombardia. Forniamo anche un metodo di lavoro e consigli utili per gestire al meglio il proprio Bed and Breakfast, la propria Casa Vacanze o un appartamento in locazione turistica breve.

Ne parleremo il 18 febbraio prossimo a Milano. Per informazioni e adesioni seguite questi link: https://www.facebook.com/events/405085716491008/

http://www.friendly-home.org/it/corsi

Annunci

Pubblicato da

Rita

Consulente turistica italiana e travel designer. Dopo un'esperienza di quattro anni in Svizzera Romanda sono rientrata felicemente in Italia, vivo e lavoro tra Milano e il Lago Maggiore da sempre con la mia amica Giulia. Sono specializzata in turismo d'affari, turismo culturale e naturalistico. Turismo sostenibile ed esperienziale, marketing turistico. Ho scritto a quattro mani un manuale sul Bed and Breakfast e altri due sulla promozione e commercializzazione delle strutture ricettive extralberghiere e sulla gestione degli Afitti Brevi/Short Lets. Mi occupo anche di formazione per operatori in ambito turistico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...