LAKE MAGGIORE HIGHLIGHTS – From north to south on the Lombardy Coast

LUINO AND ITS BROTHERSLagoMaggiore-600x400

In ancient Celtic language “ver” means large and “benn” means container. Precisely the meaning of the name Verbano or Lake Maggiore is a large container of water (with more than 200 square kilometres of surface area between Italy and Switzerland) the largest lake in Italy after Garda Lake. The northern part, which correspond to the least inhabited part of the province of Varese, is dominated by Luino, a town where several valleys meet, descending sharply from the bordering peaks above 1600 metres until they sink into the fresh water of the lake. Tourists visit the nearby refurbished lakeside, the fifteenth century church of Carmine which stands by the lake and reflects the sunset on the water, the ancient weekly market held on Wednesdays that people make the trip to visit from even as far as Germany from spring to autumn. Luino and the lake inspired Piero Chiara’s novels and the movies based on. A real urban jewel, envied for the geographical position that protects it from the northerly winds (even olive and lemon trees grow here), is Maccagno, even further north, that lies in Val Veddasca. A contemporary art museum lies on the Giona river.

THAT COAST OF MAGGIORE LAKE

Signs of Franz Josef’s military presence still survive in Laveno, even incorporated into private houses. Ferries for Verbania leave from here, as do the ones for Santa Caterina del Sasso, a symbol of the provinces’ tourism in summertime. It is a collection of buildings belonging to the Low Middle Ages, built over on the lake (and right under the rocky cliff), around the body of the blessed Alberto Besozzi, a greedy merchant who vowed to change his life if he was saved from a storm that bit his ship. His hermitage was created thanks to that “miracle”. It is now the most visited monument in Varesotto together with the Santa Maria del Monte Sanctuary above Varese. Further south, we meet Ranco with its small harbour, Angera with its famous medieval castle open to the public, Sesto Calende where the lake become narrow and takes on the form of a river, the Ticino. An orderly line of popular tourist resorts, along with glimpses of beautiful landscapes, where the blue water and the sky mix with the green meadows, woods and terraces where man once again – like he did in the not too distant past – is cultivating vines to produce the providence of Varese’s first DOC vine.

But Lago Maggiore and Varese area is much more…stay tuned!

If you are a professional travel agent please contact us or visit our website: www.aries2-cosultants.it/dmc VA-LEGGIUNO_Eremo-di-S_Caterina-del-Sasso-Ballaro

Annunci

Ancora short Lets – seminario a Milano

2654° SEMINARIO A MILANO – SABATO 25 MAGGIO 2013

COME AVVIARE E GESTIRE UN B&B O UN APPARTAMENTO PER AFFITTI BREVI.

DIFFERENZE E PUNTI IN COMUNE.

La giornata ha il duplice obiettivo di fornire nozioni di base – legislative, operative, commerciali – per consentire ai partecipanti di scegliere la formula ricettiva più coerente con la loro offerta e più idonea alle loro esigenze, e di essere dotati degli strumenti fondamentali per poter intraprendere l’attività:

Aspetti legislativi: Legge Regionale Lombarda 16 Luglio 2007, n. 15 e successive modifiche – per i B&B; Codice Civile e altri riferimenti – per gli appartamenti short lets.

Le fasi dell’attività: la prenotazione; check in e check out.

La gestione degli ospiti durante il soggiorno.

Aspetti fiscali  ed altri adempimenti.

La politica tariffaria e altri aspetti commerciali.

Principi di Marketing e di comunicazione, soprattutto on line.

Spazio per interventi dei partecipanti.

La giornata formativa è fissata dalle ore 09.00 alle ore 17.30 (previo raggiungimento del numero minimo di partecipanti).

Docenti Il seminario  sarà tenuto da Rita Apollonio e Giulia Carosella, fondatrici di Friendly Home, consulenti specializzate in ricettività extra-alberghiera e autrici dei due volumi:

Come aprire un Bed & Breakfast in Italia. Dall’idea alla realizzazione. FrancoAngeli. VIII edizione.

Come conquistare i tuoi ospiti…per sempre!. FrancoAngeli

Numero dei Partecipanti Minimo 5 – Massimo 15.

Sede Form Tre srl sita in Via Varanini 29/C a Milano (MM Linea Rossa PASTEUR) – Tel. 02.45.48.61.01 – Fax 02.45.48.57.22

Quota di Partecipazione Euro 90,00 + IVA.

Modalità d’iscrizione L’adesione al seminario può essere effettuata direttamente presso gli uffici di Form Tre, oppure inviando una mail all’indirizzo info@formtre.it e richiedendo il modulo di iscrizione.

Per ulteriori  informazioni, potete visitare il sito www.formtre.it

Ancora su gli short lets

Dal mio primo articolo:
Per gestire un appartamento in locazione turistica temporanea non serve neppure presentare la DIA al Comune ma bisogna rispettare le norme di pubblica sicurezza relative alle locazioni circa i cittadini extra UE e apolidi e registrare il contratto di locazione oltre i 30 gg. di soggiorno.
La normativa di riferimento è quella del codice civile che riguarda le locazioni, applicabile quindi a livello nazionale.
Bisogna però tenere conto delle leggi delle singole regioni, o di provvedimenti comunali che non siano in contrasto con la suddetta legge.
Persino nel decreto legislativo emanato dal passato governo Berlusconi  c’è una norma che potrebbe essere applicata a questa tipologia. Vedere mio post su questo tema.
Morale, se non ci sono impedimenti reali o di consuetudine locale gli short lets = locazioni temporanee saltuarie, a scopo turistico, di tipo non imprenditoriale (per chi ha insomma solo uno o due appartamenti da dedicare a questo scopo) si possono gestire nel modo descritto. Per quel che riguarda poi i regolamenti di condominio penalizzanti o ci si spiega e ci si mette d’accordo, oppure lasciate perdere.
Potete trovare le leggi regionali che riguardano il turismo sul sito: http.//www.camera.it oppure sui siti delle singole regioni.